top of page

TERRE DI LEONARDO

Casa Lionardo è  immersa nella Terra di Leonardo,
l'insieme di luoghi e paesaggi che hanno alimentato le visioni e
la creatività del Genio Toscano, che proprio in queste
terre è nato e cresciuto

mappa terredi leonardo.png

Anchiano è una piccola frazione del Comune di Vinci immersa tra i verdi colli del Montalbano, ed è famosa in tutto il mondo per essere stata il luogo di nascita di Leonardo da Vinci.

In questo luogo infatti è situata la Casa Natale di Leonardo, ancor oggi visitabile, meta di pellegrinaggio per migliaia di turisti ogni anno.

Anchiano rappresenta una tappa fondamentale

per tutti gli appassionati d'arte, ma anche per coloro

che amano la natura.

Infatti, da questo piccolo comune passano numerosi percorsi ed itinerari che permettono di scoprire a fondo la bellezza naturalistica del territorio,  ed osservare i tipici paesaggi sfumati dai quali Leonardo traeva ispirazione, e che era solito rappresentare nelle sue opere.

6419bf956ce89651093632.jpg

Anchiano

Anchiano è una piccola frazione del Comune di Vinci immersa tra i verdi colli del Montalbano, ed è famosa in tutto il mondo per essere stata il luogo di nascita di Leonardo da Vinci.

In questo luogo infatti è situata la Casa Natale di Leonardo, ancor oggi visitabile, meta di pellegrinaggio per migliaia di turisti ogni anno.

Anchiano rappresenta una tappa fondamentale per tutti gli appassionati d'arte, ma anche per coloro che amano la natura.

 

Infatti, da questo piccolo comune passano numerosi percorsi ed itinerari che permettono di scoprire a fondo la bellezza naturalistica del territorio,  ed osservare i tipici paesaggi sfumati dai quali Leonardo traeva ispirazione, e che era solito rappresentare nelle sue opere.

Vinci

L’area del Montalbano è il luogo ideale da cui visitare tutta la Toscana, essendo in posizione centrale e vicino alle maggiori città d’arte, Firenze, Pisa, Lucca, Siena e la costiera toscana.

Il paesaggio dominante è quello collinare, con diffusi olivi e vigneti. In questi luoghi Leonardo ha vissuto la sua infanzia ed è a queste terre che il giovane Genio deve la sua curiosità verso la natura, l’uomo e la scienza.


​Tra i tanti meravigliosi percorsi spicca Il Leonardino, percorso naturalistico, spirituale, culturale sulle tracce del Giovane Genio.

vinci-panorama.jpg
villa cerreto.png

Cerreto Guidi

Cerreto Guidi è un caratteristico borgo toscano che sorge tra gli ulivi e le viti dei colli di Leonardo.

La storia di questa cittadina è fortemente legata a quella della nobile famiglia dei Medici. Infatti, Cosimo I de' Medici, nel 1556, scelse Cerreto Guidi per costruirvi la propria residenza di campagna, in virtù della posizione strategica del borgo, facilmente raggiungibile da Firenze e poco distante dai boschi del Montalbano e dal Padule di Fucecchio.

 

L’imponente villa svetta ancora oggi sul centro storico di Cerreto Guidi e, insieme alla vicina Pieve di San Leonardo,  costituisce il celebre Complesso Mediceo, dichiarato nel 2013

Patrimonio Mondiale Unesco.

San Miniato

Posizionato lungo la Via Francigena, San Miniato racchiude nel suo centro storico una storia secolare dove perdersi tra panorami mozzafiato e il profumo del tartufo.

 

Fin dai secoli antichi e nonostante le sue ridotte dimensioni, ha svolto un ruolo di rilievo nella storia dell’Italia Centrale e i cui strascichi possono essere percepiti passeggiando tra le sue strade e ammirando chiese e palazzi d’epoca.

 

La posizione centrale di San Miniato, situato proprio nella valle del fiume Arno, ha permesso di esaltare la posizione strategica di questo borgo, in cui, nel corso dei secoli, hanno soggiornato artisti, commercianti, pellegrini e persino papi.

ffe64347-city-63614-1729225c187.jpg
BV-Villa-Montevettolini-0044-1200x675.png

Montevettolini

Il borgo occupa la sommità di una collina posta sul versante meridionale del Montalbano e reca le tracce delle sue origini come castello d’età medievale.

 

Leonardo rappresenta Montevettolini nelle forme del borgo circondato da mura sia in una delle mappe che rappresentano il corso inferiore dell’Arno che nel famoso paesaggio del giovane Leonardo, datato all’anno 1473.

 

 Si ritiene, infatti, che il panorama rappresenti uno scorcio del Padule di Fucecchio preso dal rilievo del Belvedere, sul Montalbano, con parte delle difese del castello di Montevettolini visibili sulla sinistra del disegno, mentre sulla destra, in lontananza, sarebbe stato rappresentato il castello di Monsummano, sulla cima di un rilievo dalla forma a cono rovesciato.

Fucecchio

Fucecchio sorge sulla riva destra del fiume Arno, a metà strada fra Firenze, Pisa e Lucca. La sua storia è strettamente legata

alla Via Francigena che, proprio nel territorio di Fucecchio,

attraversa l'Arno per proseguire verso la Valdelsa,

e alla presenza dei Medici, che durante il Rinascimento vi stabilirono qui il centro amministrativo delle fattorie granducali.


Proprio quest’area naturale, nota per essere la più estesa palude interna d’Italia, fu valorizzata e sfruttata a partire dal Rinascimento,

quando Cosimo I de’ Medici fece costruire il Ponte a Cappiano che attraversava.

Oggi il Padule è uno degli ultimi rifugi per numerose specie animali ed è visitabile a piedi, in bicicletta percorrendo i sentieri che lo attraversano oppure con i tradizionali barchini. 

1920x609_padule.jpg
bottom of page